Cacao

Che cos’è il cacao?

Il cacao è una sostanza che estratta dai semi di alcune piante del genere Teobroma, originarie dell’America tropicale. Il frutto di questa pianta ha una forma simile a una grossa mandorla e contiene fino a 40 semi disposti in 5 file. Il cacao in polvere si ottiene dalla macinazione dei semi lasciati essiccare; viene utilizzato nella fabbricazione del cioccolato e nella preparazione della cioccolata. Il burro di cacao, invece, è una sostanza grassa di colore bianco-giallastro estratta dai semi del cacao. Oltre che nella fabbricazione del cioccolato, il burro di cacao viene utilizzato in ambito cosmetico e farmaceutico.

Quali sono le proprietà nutrizionali?

100 grammi di cacao in polvere apportano circa 355 calorie e contengono:

Possibili interazioni

Poiché contiene caffeina, sostanza dotata di azione neurostimolante, si consiglia alle persone che assumono farmaci per l’asma di limitarne l’assunzione in quanto potrebbe amplificare l’attività dei farmaci broncodilatatori, mentre nelle persone che assumono farmaci per l’ipertensione arteriosa la caffeina può provocare un aumento della frequenza cardiaca, che alcuni farmaci invece contrastano. Infine, si consiglia di limitare l’uso alle persone in terapia con farmaci che già contengono caffeina (per esempio alcuni analgesici e antinfiammatori).

Reperibilità

Il cacao in polvere è reperibile tutto l’anno.

Benefici e controindicazioni

Il cacao contiene molti flavonoidi, sostanze benefiche che agiscono positivamente sul sistema cardiovascolare grazie alla loro capacità di modificare alcuni processi patologici coinvolti nello sviluppo delle malattie cardiovascolari. Sarebbero infatti in grado di inibire il processo di formazione delle placche aterosclerotiche, ridurre la tendenza delle piastrine a raggrupparsi e formare coaguli di sangue, ridurre le infiammazioni che colpiscono le pareti dei vasi sanguigni, regolarne il tono e ridurre la pressione sanguigna. Inoltre, i flavonoidi rendono il cacao un alimento con forte effetto antiossidante, in grado di proteggere l’organismo dall’invecchiamento e dai danni alla salute legati alla degenerazione cellulare. Infine, i flavonoidi contrastano l’attività nociva dei radicali liberi nelle cellule, limitando i danni che possono provocare.

Contiene varie sostanze con azione neurostimolante, tra cui caffeina e teobromina, in grado di agire sul sistema nervoso. Il consumo di cacao favorisce il rilascio di endorfine, peptidi presenti nel nostro organismo, noti anche come “antidolorifici naturali” dagli effetti simili a quelli della morfina, in grado di provocare sensazioni di serenità e rilassatezza.

Tra le controindicazioni, è bene ricordare che il cacao è un alimento molto calorico. Poiché contiene caffeina e teobromina, due sostanze neurostimolanti, se ne sconsiglia il consumo in presenza di tachicardia e si suggerisce ai soggetti allergici di prestare particolare attenzione al consumo di cacao, in quanto tale alimento stimola il rilascio di istamina.

Disclaimer

Le seguenti informazioni rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per essere certi di seguire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto nutrizionista.