Apparato riproduttivo

L’apparato riproduttivo permette l’accoppiamento tra l’uomo e la donna. Nell’uomo, esso è composto dal pene, dalla prostata, dai testicoli, dalle vescicole seminali e dalle vie spermatiche, mentre nella donne è formato dall’ovaio, dalle salpingi, dall’utero, dalla vagina e dalla vulva.

Che cos’è l’apparato riproduttivo?

Attraverso la funzione dei suoi differenti organi, consente agli esseri umani di riprodursi.

L’apparato riproduttivo maschile

Comprende il pene, il maggiore organo riproduttivo maschile, e l’ultimo tratto delle vie urinarie. La prostata, composta da tessuto fibroso e muscolare, la cui funzione fondamentale è quella di produrre ed immagazzinare il liquido seminale che viene liberato al momento dell’eiaculazione. I testicoli si occupano invece della produzione degli spermatozoi e della secrezione dell’ormone testosterone. Le vescicole seminali, collocate, una per lato, al di sopra della prostata, hanno la funzione di secernere una mucosa che va a formare lo sperma. Infine le vie spermatiche permettono il passaggio degli spermatozoi che provengono dai testicoli verso l’esterno dell’organismo consentendo maturazione degli spermatozoi stessi.

L’apparato riproduttivo femminile

È composto dall’ovaio, dalle salpingi, dall’utero, dalla vagina e dalla vulva. L’ovaio è comprende due ghiandole a forma di mandorla, le ovaie, che generano gli ovuli, elementi fondamentali per la riproduzione, e secernono gli ormoni sessuali che controllano tutti gli stadi della vita riproduttiva della donna. Ci sono inoltre le salpingi, due canali simmetrici che congiungono ciascuna delle due ovaie con l’utero e che costituiscono la regolare sede di fecondazione, il luogo, quindi, in cui si realizza l’incontro tra l’ovulo e lo spermatozoo. L’utero rappresenta il nucleo dell’apparato riproduttivo femminile ed ha la funzione di accogliere l’ovulo fecondato, permetterne lo sviluppo ed espellere il feto al termine della gravidanza. La vagina è il condotto collega la parte terminale del collo dell’utero con l’ambiente esterno e la vulva è l’insieme degli organi genitali esterni femminili.

A cosa serve?

Permette la produzione dei gameti femminili (ovuli) e dei gameti maschili (spermatozoi) e consente la fecondazione da parte di questi ultimi nei confronti dei primi, al fine di realizzare la riproduzione umana.