Catarro

Il catarro è una secrezione delle mucose delle vie respiratorie, che viene escreto in determinate condizioni patologiche. Ha un consistenza fluida, più densa rispetto a quella del muco.

Il muco delle vie respiratorie umidifica il tratto respiratorio e imprigiona eventuali corpi estranei, come particelle e microrganismi. In caso di infiammazione delle vie respiratorie, invece, il muco aumenta e dà origine al catarro al fine di espellere, con la tosse, i patogeni responsabili del processo infiammatorio.

Quali patologie possono essere legate al catarro?

Alcune delle patologie che possono essere associate sono:

  • Asma
  • BPCO
  • Bronchite
  • Enfisema
  • Fibrosi cistica
  • Pertosse
  • Polmonite
  • Raffreddore
  • Tracheite
  • Varici esofagee

Esistono rimedi?

La presenza del catarro può rendere difficoltose la respirazione e la deglutizione. Alcuni rimedi possono contribuire al suo scioglimento: il consumo di bevande calde (tè, camomilla, latte), magari con l’aggiunta di miele che svolge azione fluidificante, sottoporsi a suffumigi, emollienti e decongestionanti.

L’aria secca, poi, irrita le vie aeree; pertanto umidificare la camera da letto è un accorgimento importante per dormire in maniera più serena. Per farlo, si possono utilizzare gli appositi umidificatori o posizionare asciugamani bagnati sui caloriferi.

È bene non fumare: il fumo infatti rende più denso il catarro.

Quando è il caso di rivolgersi al medico?

Qualora si soffra di una delle patologie associate, è bene consultare il proprio medico.