Dolori muscolari

Cosa sono i dolori muscolari?

Il dolore muscolare appare a seguito di diversi eventi come lesioni, traumi, attività fisica intensa, lavori usuranti. Rappresenta una manifestazione dolorosa localizzata o diffusa che colpisce i muscoli. Il fattore scatenante è spesso uno sforzo eccessivo oppure troppo prolungato, assieme a stress e posture sbagliate che causano l’affaticamento muscolare e il dolore in particolare al collo, alle spalle e alla schiena. Il dolore muscolare può rappresentare anche un sintomo di malattie, molto spesso di un’influenza ma anche di artrite, artrosi, fibromialgia o di altre patologie sistemiche, ovvero di patologie a carico di tutto l’organismo come il lupus.

Quali patologie possono essere associate ai dolori muscolari?

Le principali malattie legate al problema sono riportate di seguito:

  • Aids
  • Acidosi metabolica
  • Acromegalia
  • Artrite
  • Artrite reumatoide
  • Artrosi
  • Bronchite
  • Coccigodinia
  • Colite
  • Dengue
  • Dermatomiosite
  • Diabete
  • Distorsioni
  • Ebola
  • Epatite
  • Fibromialgia
  • Fibrosi Cistica
  • Gastroenterite
  • Gastroenterite virale
  • Influenza
  • Insufficienza surrenalica
  • Iperparatiroidismo
  • Ipotiroidismo
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Malaria
  • Malattia da graffio di gatto
  • Malattia di Chagas
  • Malattia di Lyme
  • Malattia di Parkinson
  • Meningite
  • Mononucleosi
  • Morbillo
  • Morbo di Hashimoto
  • Morbo di Paget
  • Patereccio
  • Polimialgia reumatica
  • Poliomielite
  • Polmonite
  • Porfirie
  • Rabbia
  • Rabdomiolisi
  • Salmonella
  • Sarcoidosi
  • Sclerodermia
  • Scorbuto
  • Sifilide
  • Sindrome premestruale
  • Tetano
  • Tifo
  • Toxoplasmosi

Questa non rappresenta una lista completa per cui è sempre meglio rivolgersi al proprio medico di fiducia qualora i sintomi dovessero persistere.

Esistono rimedi che contrastano i dolori muscolari?

Per diminuire o combattere il dolore muscolare è indispensabile identificare la radice del disturbo. Soltanto mediante la diagnosi si potranno determinare trattamenti e cure efficaci.

Il riposo rappresenta la prima misura da adottare. Nel caso in cui il dolore sia associato ad un’attività eccessiva dei muscoli, ad esempio durante lo sport, è possibile, sotto consiglio medico, attenuare il dolore, il gonfiore e l’infiammazione mediante l’utilizzo non continuativo di antidolorifici e antinfiammatori, impacchi freddi per diminuire il gonfiore, massaggi e fisioterapia o applicazioni di calore localizzato tramite ultrasuoni e tecarterapia.

Quando consultare il proprio medico?

In caso in cui il dolore sia derivato da un trauma o da una contusione è indispensabile ricorrere ai trattamenti medici di un Pronto Soccorso.

È inoltre consigliato sottoporsi ai trattamenti medici se il dolore si manifesta inaspettatamente e non diminuisce dopo tre o più giorni, se è legato a febbre, gonfiore o rossore della parte e se il dolore è intenso e non consente il movimento.