Mal di stomaco

Il termine mal di stomaco designa una condizione di fastidio e dolore a livello dello stomaco, nella parte alta dell’addome al di sotto dello sterno. Possono presentarsi, inoltre, alitosi, acidità, bruciore, nausea, vomito, gonfiore addominale, eruttazioni.

Il mal di stomaco è spesso legato a una cattiva digestione dovuta ad un consumo eccessivo di cibo o di alimenti troppo pesanti, allergie o intolleranze alimentari, un pasto consumato frettolosamente, nervosismo e stress o all’aver preso freddo durante la fase digestiva. Il mal di stomaco può essere associato anche a bruciore e acidità di stomaco.

Il dolore, in genere, regredisce spontaneamente o in seguito ad alcuni accorgimenti comportamentali e/o farmacologici. In alcuni casi, può essere una spia di condizioni che meritano attenzione.

Quali patologie possono essere legate al mal di stomaco?

Le patologie che possono essere associate al disturbo sono:

  • Ascesso perianale
  • Coccigodinia
  • Colite
  • Colite ulcerosa
  • Ernia iatale
  • Intolleranze alimentari
  • Morbo di Crohn
  • Pre-eclampsia
  • Ragadi anali
  • Sifilide
  • Stitichezza
  • Tumore dell’ano

Cosa fare in caso di mal di stomaco?

I rimedi contro il fastidio variano a seconda delle cause che lo originano. Il medico potrebbe prescrivere farmaci specifici come antiacidi (per contrastare il bruciore), procinetici (per favorire lo svuotamento gastrico), antibiotici, analgesici.

Quando occorre rivolgersi al medico?

È bene rivolgersi al medico qualora si sia già ricevuta diagnosi di una delle patologie correlate.