Tosse

Che cos’è la tosse?

La tosse è un sintomo piuttosto comune; se è associata all’espettorazione di muco è detta tosse grassa, altrimenti tosse secca. Inoltre, può essere acuta o cronica. Nel primo caso ha esordio improvviso spesso associato a raffreddore, influenza, sinusite, bronchite o polmonite acuta. Si definisce cronica, invece, la tosse che dura per più di tre settimane: le cause, in questo caso, possono essere più serie come enfisema polmonare o bronchite cronica.

Anche alcuni farmaci possono scatenare il disturbo (in particolare gli ACE inibitori), così come il fumo attivo e passivo, allergie, reflusso gastroesofageo, malattie interstiziali polmonari, bronchiectasie.

Quali patologie possono essere legate alla tosse?

Alcune delle patologie che possono essere associate al disturbo sono:

  • AIDS
  • Allergie respiratorie
  • Aneurisma aortico
  • Asma
  • BPCO
  • Bronchiectasie
  • Bronchite
  • Dengue
  • Diverticoli esofagei
  • Ebola
  • Embolia
  • Embolia polmonare
  • Enfisema
  • Fibrosi cistica
  • Infarto polmonare
  • Influenza
  • Insufficienza cardiaca
  • Laringite
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Malaria
  • Meningite
  • Mollusco contagioso
  • Pertosse
  • Pleurite
  • Polmonite
  • Rabbia
  • Raffreddore
  • Rinite
  • Sclerodermia
  • Sindrome di Sjögren
  • Sinusite
  • Tifo
  • Tonsillite
  • Tracheite
  • Tubercolosi
  • Tumore al polmone
  • Tumore dell’esofago
  • Varicella

Esistono rimedi?

I rimedi variano a seconda delle cause all’origine del disturbo. Il medico suggerirà, qualora necessaria, l’assunzione di farmaci mucolitici, decongestionanti o antistaminici.

È inoltre possibile ricorrere a caramelle apposite o a prodotti da banco per alleviare il sintomo. In generale, può essere utile bere acqua, non fumare, non esporsi a fumo passivo, umidificare gli ambienti.

In caso di tosse occorre rivolgersi al medico?

È consigliabile consultare il proprio medico se:

  • si soffre di malattie cardiache.
  • peggiora in posizione supina.
  • è associata a gonfiore delle gambe o a perdita di peso ingiustificata o a sudorazione notturna.
  • dura da più di dieci giorni.
  • l’espettorato è di colore giallo-verde o presenta del sangue.
  • in fase di inspirazione si avverte un rumore acuto.
  • è violenta e a esordio improvviso.

È bene, invece, recarsi in pronto soccorso qualora il disturbo si associ a fiato corto, difficoltà respiratoria, gonfiore del volto o della gola, orticaria.