Vomito

Il vomito è un atto riflesso che causa una fuoriuscita immediata di parte o tutto il contenuto gastrico, attraverso la bocca. È dovuto a una contrazione della muscolatura diaframmatica e addominale e a una contrazione antiperistaltica, una particolare contrazione gastrointestinale caratterizzata da un movimento dal basso in alto, opposto a quello delle contrazioni peristaltiche.

Alla base possono esserci:

  • Affezioni gastrointestinali, epato-biliari, renali o cardiache
  • Intossicazioni
  • Cinetosi, conosciuta anche come “mal d’auto”
  • Disturbi psicologici
  • Malattie di tipo neurologico
  • Mal di testa
  • Difetti della visione

Può essere inoltre un sintomo caratteristico di alcune donne in gravidanza.

Prima di un attacco di vomito possono presentarsi: salivazionenausea, ipotensione.

Quali patologie possono essere associate?

Alcune delle patologie che possono essere associate al vomito sono:

  • Acetonemia
  • Acidosi metabolica
  • Allergia Alimentare
  • Anafilassi
  • Angina pectoris
  • Ansia
  • Appendicite
  • Botulismo
  • Calcoli cistifellea
  • Calcoli renali
  • Cancro al colon
  • Cefalea
  • Cinetosi
  • Colecistite
  • Colica renale
  • Colite
  • Dengue
  • Ebola
  • Emicrania
  • Epatite
  • Ernia iatale
  • Esofagite
  • Fibrosi Cistica
  • Gastrite
  • Gastroenterite
  • Gastroenterite virale
  • Glaucoma
  • Indigestione
  • Infarto miocardico
  • Insufficienza renale
  • Insufficienza surrenalica
  • Intossicazione da monossido di carbonio
  • Labirintite
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Malaria
  • Malattia da graffio di gatto
  • Malattia infiammatoria pelvica
  • Meningite
  • Morbo di Addison
  • Morbo di Crohn
  • Occlusione intestinale
  • Otite
  • Palatoschisi
  • Pancreatite
  • Peritonite
  • Pielonefrite
  • Poliomielite
  • Pre-eclampsia
  • Rabbia
  • Reflusso gastroesofageo
  • Retinoblastoma
  • Salmonella
  • Scarlattina
  • Shock settico
  • Sindrome di Mallory-Weiss
  • Tifo
  • Tumore al pancreas
  • Tumore allo stomaco
  • Tumore del colon-retto
  • Ulcera duodenale
  • Ulcera gastrica
  • Ulcera peptica
  • Vaiolo

Cosa fare in caso di vomito?

I rimedi dipendono dalle cause che lo originano. Il medico potrebbe prescrivere farmaci anti-emetici e consigliare l’assunzione di sali minerali, al fine di ristabilire l’equilibrio idro-elettrolitico, che potrebbe essere messo a rischio se gli episodi di vomito sono frequenti.

Quando rivolgersi al medico?

Se gli attacchi di vomito sono persistenti e non tendono a migliorare in un paio di giorni o se si soffre (o si è rischio) di una delle patologie associate al vomito, è bene consultare il medico.