Vaccino anti epatite A (HAV)

Cos’è il vaccino anti epatite A (HAV)?

L’epatite A è una forma di epatite virale causata dallo Human Epatitis A Virus (HAV), che si trasmette in genere per ingestione di acqua o alimenti contaminati. Una scarsa igiene, dunque, favorisce la sua diffusione. L’epatite A è diffusa in tutto il mondo, soprattutto in Africa, Centro e Sud America, Medio Oriente e Asia.

Il vaccino anti epatite A è la soluzione migliore per essere protetti dalla malattia.

Come funziona?

Il vaccino è costituito da virus inattivati e viene somministrato per via intramuscolare.

È disponibile anche un vaccino combinato anti epatite A e B, adatto alle persone suscettibili a entrambi i virus.

Quando fare il vaccino anti epatite A (HAV)?

Si consiglia di somministrare il vaccino anti epatite A ai bambini a partire dall’anno di età, in due dosi a distanza di sei mesi l’una dall’altra.

È inoltre consigliato a chi decide di fare un viaggio in Paesi ritenuti a rischio e alle persone affette da malattia epatica cronica.

Effetti collaterali

Il vaccino anti epatite A è molto sicuro. A seguito della somministrazione, potrebbero verificarsi dolore nella sede di iniezione, mal di testa, debolezza, perdita di appetito.

Come per tutti i vaccini, possono verificarsi eventuali reazioni allergiche anche gravi. Si tratta di una possibilità comunque rara.