Vaccino anti Herpes zoster

Cos’è il vaccino anti Herpes zoster?

L’Herpes zoster, comunemente detto “Fuoco di Sant’Antonio”, è una patologia provocata dalla riattivazione del virus Varicella zoster latente all’interno dell’organismo dopo che un soggetto l’ha contratto presumibilmente in età infantile. Di norma, la malattia si manifesta con una placca infiammatoria di forma allungata ricoperta di vescicole, su un solo lato del corpo.

Come agisce?

Il vaccino anti Herpes zoster è costituito da una forma attenuata del virus della Varicella zoster e consente di inibire la riattivazione del virus latente nell’organismo, prevenendo così l’insorgenza dell’herpes zoster e della Nevralgia Post Erpetica (PHN).

Quando farlo?

Si consiglia la somministrazione del vaccino anti Herpes zoster alle persone a partire dai cinquant’anni. La somministrazione avviene per via sottocutanea a un braccio (zona deltoidea) con una sola dose.

Effetti collaterali

A seguito della somministrazione del vaccino anti Herpes zoster potrebbero presentarsi gonfiore, prurito, eritema e dolore nel punto di iniezione. In certi casi sono stati segnalati mal di testa e dolore alle estremità.

Come per tutti i vaccini, possono verificarsi eventuali reazioni allergiche anche gravi, ma si tratta di casi comunque rari.