Vaccino anti morbillo-parotite-rosolia (MPR)

Cos’è il vaccino anti morbillo-parotite-rosolia (MPR)?

Il morbillo è una malattia infettiva molto contagiosa causata dal morbillivirus, che si trasmette per mezzo delle goccioline di saliva presenti nelle secrezioni di naso, bocca e gola. Partendo da febbre, congiuntivite e faringite si arriva a un’eruzione cutanea che si diffonde da dietro le orecchie per tutto il corpo. In certi casi il morbillo può causare complicazioni, soprattutto nei bambini sotto i cinque anni e nelle persone oltre i vent’anni.

La parotite, comunemente detta orecchioni, è una malattia infettiva contagiosa virale. La malattia coinvolge soprattutto le prime vie aeree e le ghiandole salivari. Il contagio avviene per mezzo della saliva infetta. A sintomi generici (mal di testa, febbre, malessere) segue dolore alle orecchie e alla zona parotidea (all’altezza della mandibola). Di conseguenza, le parotidi si gonfiano: da qui il nome “orecchioni”.

La rosolia è una malattia infettiva provocata dal Rubivirus, contagiosa e che si trasmette per mezzo delle goccioline di saliva infette emesse parlando, starnutendo o tossendo. Il virus si localizza in diversi tessuti dell’organismo, compresi i linfonodi, e si manifesta con un esantema che da dietro le orecchie raggiunge il viso e si diffonde poi a tutto il collo.

Il vaccino anti morbillo-parotite-rosolia previene queste tre malattie.

Come funziona il vaccino anti morbillo-parotite-rosolia (MPR)?

Il vaccino anti morbillo-parotite-rosolia è costituito da virus vivi ma inoffensivi, in grado di stimolare le difese immunitarie senza però procurare la malattia.

Inoltre, è disponibile un vaccino combinato contenente sia le componenti MPR, sia il vaccino anti varicella. Il vaccino MPRV può essere somministrato nei bambini e nei dodicenni al posto dei due singoli vaccini.

Quando fare il vaccino anti morbillo-parotite-rosolia (MPR)?

Il vaccino anti morbillo-parotite-rosolia è raccomandato nei nuovi nati. Si somministra per via sottocutanea in due dosi: la prima tra i 12 e i 15 mesi di età, la seconda dose intorno ai 5-6 anni.

Effetti collaterali

A seguito della somministrazione del vaccino anti morbillo-parotite-rosolia possono insorgere dolore, gonfiore e arrossamento nel punto di iniezione. In certi casi, dopo 6-14 giorni dal vaccino, possono presentarsi febbre, lieve esantema, gonfiore al viso o dietro al collo.

Come per tutti i vaccini, possono verificarsi eventuali reazioni allergiche anche gravi, ma si tratta di casi comunque rari.