Aritmie cardiache

Che cos’è l’aritmia?

L’aritmia è una alterazione del normale ritmo cardiaco.

Il battito cardiaco non risulta più essere “regolare” ma batte in maniera irregolare sia in senso di battito veloce (tachiaritmia) sia di battito rallentato (bradiaritmia).

Quali sono le cause di aritmia?

Le cause di aritmia possono essere molteplici, coinvolgendo alterazione della formazione o della conduzione del battito.

A volte le aritmie possono essere una conseguenza di una alterazione facilmente individuabile con un esame del sangue -come in caso di alterazione delle concentrazioni dei sali minerali (potassio in particolare) o di disfunzioni della tiroide.

In alcuni casi le aritmie sono associate a condizioni genetiche come la sindrome del QT lungo o la sindrome di Brugada.

Le aritmie sono suddivisibili in 2 grandi famiglie:

  • BRADIARITMIE– aritmie in cui il battito cardiaco è lento, le forme più comuni sono:
    • Bradicardia sinusale
    • Bigeminismo atriale non condotto
    • Disfunzione del nodo seno-atriale
    • Blocchi atrio-ventricolari
  • TACHIARITMIE– aritmie in cui il battito cardiaco è rapido, le forme più comuni sono:
    • Extrasistolia ventricolare e sopraventricolare
    • Tachicardia da rientro nodale
    • Tachicardia da rientro atrio-ventricolare (WPW)
    • Tachicardia Atriale automatica
    • Fibrillazione Atriale
    • Flutter atriale
    • Tachicardia ventricolari

Quali sono i sintomi di aritmia?

I sintomi comuni sono:

  • sensazione di battito cardiaco accelerato o irregolare (cuore che salta in gola, senso di sfarfallio nel torace etc…)
  • sensazione di battito molto lento
  • profondo senso di stanchezza
  • sensazione di svenimento / svenimento.

 

Per maggiori informazioni visitare l’area medica di riferimento