Dermatite atopica

La dermatite atopica (o eczema costituzionale) è una malattia infiammatoria della pelle, che spesso inizia in età pediatrica ma può essere presente anche negli adulti. È caratterizzata da secchezza, rossore, vescicole e croste, che nel tempo causano ispessimento della pelle.

In alcuni soggetti si associa ad asma o a rinite allergica. È molto pruriginosa e può essere a rischio di sovrainfezione da parte di batteri o virus.

Che cos’è la dermatite atopica?

La dermatite atopica consiste in un’infiammazione senza preavviso della pelle e dà origine ad un prurito anche molto fastidioso e ad arrossamenti localizzati decisamente visibili.

Nella sua forma infantile si manifesta nei primi mesi o anni di vita del bambino, generalmente in maniera improvvisa. In età pediatrica tende a colpire spesso le guance, dai 2 anni in poi si localizza prevalentemente a livello delle pieghe delle braccia, delle zone dietro le ginocchia e sulle mani.

Quali sono le possibili cause?

Le cause non sono del tutto note. Si ritiene che ci sia una componente ereditaria che induce a una reattività infiammatoria spiccata verso agenti comuni; si associa a una funzione della barriera della pelle difettosa per cui la pelle entra in contatto con sostanze normalmente tenute all’esterno.

Il cambiamento di stagione e lo stress psicofisico sono tra le maggiori cause di scatenamento della dermatite atopica.

Quali sono i sintomi?

Si manifesta con chiazze rosse su cute secca e pruriginosa. Le chiazze possono essere ricoperte di vescicole, abrasioni, crosticine.

Il prurito può essere più o meno intenso e tende a peggiorare durante la notte. La pelle è maggiormente sensibile e incapace di tollerare i prodotti più comuni.

Come prevenirla?

Il consiglio è quello di non fare bagni e lavaggi in modo troppo frequente, la pulizia eccessiva e l’uso di saponi più o meno aggressivi tende infatti ad impoverire la pelle degli strati esterni che la proteggono. È bene asciugare la pelle delicatamente, tamponando l’umidità in eccesso, piuttosto che sfregandola.

Occorre evitare il contatto con sostanze che possono essere irritanti o allergeniche, quali profumi e conservanti. È importante applicare creme idratanti ed emollienti specifici per la pelle atopica, e non indossare fibre sintetiche o lana a diretto contatto con la pelle, per non irritare.

L’esposizione alla luce solare può migliorare la dermatite (ma non quando molto infiammata), ma sempre con la corretta protezione solare.

Diagnosi

Per la diagnosi della dermatite è necessaria l’osservazione dei sintomi durante una visita dermatologica, durante la quale il dermatologo fa una attenta raccolta della storia del paziente e valuta la superficie cutanea.

Trattamenti

È importante idratare quotidianamente la pelle con prodotti adeguati, che possono ripristinare la barriera cutanea che protegge la pelle del paziente. Sono disponibili in commercio prodotti antinfiammatori per le forme più lievi, mentre nelle fasi acute lo specialista può consigliare prodotti a base di cortisone o altri medicinali in crema o sistemici.

Per maggiori informazioni visitare l’area medica di riferimento