I medici di Humanitas San Pio X sono impegnati nella cura e prevenzione di importanti malattie.

Al centro degli studi, obesità, tumore al seno, disturbi dell’alimentazione e malattie materno-infantili con i progetti iniziati lo scorso anno. Per prevenire e curare infarto, malattie del cuore e malattie gastrointestinali, invece, gli specialisti sono al lavoro con nuovi studi di ricerca.

Grazie al tuo 5×1000 potremo trovare nuove strade per studiare e curare sempre meglio i pazienti del nostro ospedale.

Infarto e malattie del cuore

La radioterapia ha contribuito ad aumentare l’aspettativa di guarigione delle donne malate di tumore al seno. Il noto effetto cardiotossico della radioterapia è maggiore in caso di terapia alla mammella sinistra, in cui il cuore è incluso nel capo di irradiazione. Gli specialisti di cardiologia e radioterapia di Humanitas San Pio X sono impegnati in uno studio di misurazione delle anomalie coronariche, durante il follow up di donne sottoposte a radioterapia, con ecocardiografia di ultima generazione. Obiettivo: individuare precocemente il danno coronarico da radiazione della mammella sinistra, confermare l’assenza di rischio per quella destra e quindi instaurare azioni preventive e precoci sui rischi cardiovascolari individuati.

Malattie gastrointestinali

Nelle aree geografiche più sviluppate del mondo, e nelle aree metropolitane, si è ridotta drasticamente la prevalenza dell’infezione da Helicobacter Pylori, un batterio responsabile di gastriti e ulcere gastrico-duodenali, oltre ad altre patologie gastriche e all’89% dei tumori gastrici. I medici del Servizio di Endoscopia e Gastroenterologia sono impegnati in un’analisi retrospettiva di 38.700 gastroscopie e biopsie su pazienti ambulatoriali effettuate tra il 1997 e il 2018 in Humanitas San Pio X. Obiettivo: valutare e/o confermare il trend annuale di decrescita della prevalenza di infezione da Helicobacter Pylori nella popolazione.

Obesità e disturbi dell’alimentazione

L’obesità è uno dei principali problemi di salute pubblica mondiale per il suo continuo e rapido aumento, inoltre un importante fattore di rischio per malattie croniche quali diabete, malattie cardiovascolari e tumori. Il team di Chirurgia Bariatrica di Humanitas San Pio X è impegnato in uno studio che confronta due tecniche chirurgiche: il bypass gastrico classico e quello bypass funzionale. Obiettivo: selezionare il percorso diagnostico-terapeutico più opportuno per ogni paziente, riducendo il rischio di complicazioni post operatorie anche tardive.

Malattie materno-infantili

Il parto è un momento delicato per mamma e neonato. Il team del Punto Nascita di Humanitas San Pio X è impegnato a garantire privacy, qualità e sicurezza alla futura famiglia. Ginecologi, ostetriche e neonatologi sono attivi in uno studio multidisciplinare per definire tempistiche e modalità di esecuzione del clampaggio e del milking (spremitura) del cordone ombelicale. Le ricerche condotte in questo ambito evidenziano infatti significativi benefici per la salute del neonato derivati da un ritardato taglio del cordone e quindi da una maggiore trasfusione cellulare dal versante placentare. 

Per saperne di più

Come donare il 5×1000?

Il 5×1000 è una quota del gettito fiscale IRPEF che lo Stato decide di destinare, seguendo l’indicazione dei contribuenti, a sostegno di enti di ricerca sanitaria, enti senza fini di lucro e a soggetti specifici che svolgono attività di rilevanza sociale.

Questa scelta non comporta alcuna spesa per te: è una quota d’imposta cui lo Stato rinuncia e non sostituisce l’8×1000. Si tratta semplicemente di decidere a quale ente destinare una parte dell’imposta sul reddito.

Per destinare il 5×1000 a Fondazione Humanitas per la Ricerca basta firmare e inserire il codice fiscale 97408620157 nell’area della dichiarazione dei redditi dedicata al Finanziamento della Ricerca Scientifica.