Le festività natalizie sono una buona occasione per festeggiare e stare in compagnia, momenti spesso condivisi a tavola o accompagnati da dolci e altre sfiziosità. Un periodo in cui le abitudini alimentari consuete faticano a essere rispettate e spesso lasciano il posto a eccessi calorici, con il risultato che a feste concluse ci si ritrova con una sensazione di gonfiore e pesantezza, oltre che con qualche kilo in più.

Ne abbiamo parlato con la dottoressa Francesca Albani, dietista in Humanitas San Pio X: “Sebbene il primo consiglio sia quello di non esagerare durante le festività, cercando di prestare attenzione a ciò che si mangia, a non eccedere con le porzioni e ad assaggiare un po’ di tutto ma senza riempirsi il piatto più e più volte, sappiamo che il nostro organismo è comunque spesso messo a dura prova dalle festività natalizie”.

Ecco allora il decalogo detox della nostra specialista.

Dieci consigli detox

  1. Aumentare l’apporto di liquidi per ripulirsi dalle scorie accumulate. Occorre bere almeno due litri di liquidi al giorno.
  2. Oltre all’acqua, consumare centrifughe fresche a base di frutta e verdura, prediligendo quest’ultima perché meno zuccherina.
  3. Per il pasto scegliere zuppe di verdura, arricchite eventualmente con cereali. Da preferire orzo, farro e miglio; l’orzo, per esempio, è detossinante, ricco di fibre, sali minerali e vitamine.
  4. Evitare il pane e i prodotti lievitati.
  5. Contenere il consumo di latticini.
  6. Preferire pesci freschi ricchi di omega 3 (sgombro, merluzzo, salmone, pesce azzurro) e carni magre bianche.
  7. Via libera al consumo di legumi, anche integrati a zuppe di verdura o in insalata.
  8. Scegliere verdure amare come cicoria, broccoli e cavolfiori, rucola e carciofi, dall’azione detossinante sul fegato.
  9. Evitare per un po’ dolci e alcolici.
  10. Non digiunare. Non è saltando i pasti che si perdono i kili accumulati.

“Occorre ritornare normalmente alle proprie abitudini alimentari, ma senza saltare i pasti: il digiuno non è salutare e non è la soluzione agi eccessi. Se per un giorno si mangiano verdure o si bevono centrifughe va benissimo, ma questa prassi non deve protrarsi oltre. È bene mangiare regolarmente (seguendo le indicazioni fornite o chiedendo consiglio al proprio medico), preferendo proteine magre o vegetali e aumentare il movimento, facendo anche solo mezz’ora o un’ora di passeggiata veloce al giorno”, ha concluso la dottoressa.