Ricorre giovedì 10 ottobre la Giornata Mondiale della Vista, un’iniziativa promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della vista; un elemento fondamentale per la qualità della vita, ma anche per l’emancipazione sociale.

Non tutti però hanno accesso a cure oculistiche di qualità, un problema che coinvolge anche il nostro Paese, nelle fasce sociali più emarginate.

Una speciale iniziativa solidale

In occasione della Giornata Mondiale della Vista, gli oculisti di Humanitas San Pio X partecipano alla speciale iniziativa solidale organizzata da Luxottica e Fondazione OneSight, un’organizzazione indipendente senza scopo di lucro che offre alle comunità meno sviluppate nel mondo l’accesso a cure oculistiche di qualità e occhiali.

Dal 7 al 18 ottobre, presso: la Casa dell’accoglienza “Enzo Jannacci” e Fondazione Progetto Arca Onlus di Milano, in collaborazione con Associazione CAF Onlus e gli Istituiti Milanesi Martinitt e Stelline, persone bisognose e bambini potranno effettuare consulti oculistici gratuiti e riceveranno, ove necessario, un paio di occhiali per la correzione del proprio difetto visivo. I nostri oculisti saranno tra gli specialisti presenti presso le prime due storiche strutture dell’accoglienza, dove si svolgeranno tutte le visite.

Spiega il dottor Pietro Rosetta, Responsabile di Oculistica: “Partecipiamo con grande entusiasmo a questa iniziativa, grazie alla quale abbiamo l’opportunità di mettere a disposizione le nostre competenze per la prevenzione e la diagnosi di patologie oculari come il glaucoma, l’occhio pigro nei bambini, la cataratta negli anziani o semplicemente per consentire una buona qualità visiva con gli occhiali adeguati. Misurazione della vista, controllo della pressione oculare, esame del fondo oculare e nei bambini anche una valutazione ortottica, così saremo in prima linea per prenderci cura della salute degli occhi di grandi e piccini”.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’Assessorato Politiche Sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano, con il Centro Universitario di Ricerca in ottica e optometria dell’Università Bicocca (COMIB).