“Musica per le tue mani”: uno speciale workshop dedicato agli studenti e ai docenti della Civica Scuola di Musica Claudio Abbaudo in cui note e medicina si incontrano per parlare di salute delle mani, strumento essenziale per i musicisti. L’appuntamento è per mercoledì 21 e 28 novembre presso la scuola insieme al dr. Giorgio Pivato, Responsabile di Chirurgia della Mano e Microchirurgia Ricostruttiva di Humanitas San Pio X che fornirà preziosi consigli sulla prevenzione di patologie legate ad un uso eccessivo, di traumi e lesioni per classi di strumenti (corde, fiato, percussioni e pianoforte). “Ogni musicista richiede grandi performance alle proprie mani – spiega il dottor Giorgio Pivato –. Sindromi da sovraccarico, infiammazioni, microtraumi dovuti a sforzi troppo intensi o da una tecnica non corretta possono portare a patologie che col tempo arrivano a compromettere la carriera del musicista. Per questo dobbiamo proteggerle, fare di tutto perché non accada loro niente e se qualcosa dovesse succedere dobbiamo saper mettere in campo tutti quegli strumenti che le possono far ritornare alla loro funzione di prima nel più breve tempo possibile”.

Spazio anche agli esercizi per un rapido recupero post operatorio insieme a Eleonora Resnati, fisioterapista e osteopata di Humanitas San Pio X.

 

Sani consigli, per ogni strumento

Ogni musicista compie con mani e dita gesti diversi che possono causare disturbi differenti.
Solo per citarne alcuni, nel caso del pianoforte, ad esempio, sono causa di fastidi le posizioni scomode del corpo (che costringono dita, polso, gomito e spalla a compensare sulla tastiera per ottenere lo stesso risultato) o l’impiego di una forza eccessiva applicata sul tasto: se pensiamo che 50 grammi di pressione (il peso del dito) sul tasto sono sufficienti a provocare la massima intensità del suono del pianoforte, capiamo come l’applicazione di ogni forza ulteriore sia di fatto assolutamente inutile. Una corretta postura e un buon riscaldamento prima di lunghi concerti, ad esempio, permettono di ritardare l’insorgenza di eventuali patologie.
Chi suona strumenti a percussione è spesso colpito da traumi acuti alle mani che si verificano, ad esempio, a causa della rottura improvvisa delle bacchette o dopo aver colpito in modo accidentale il bordo del tamburo o ancora soffre di fastidi alle dita chi utilizza strumenti con tastiera metallica, come lo xilofono o il vibrafono, perché le vibrazioni che vengono rimandate indietro dallo strumento possono causare disturbi di tipo infiammatorio. Anche in questi casi stretching alle mani è una delle soluzione per tentare di prevenire dolori alle mani.

Per scoprire di più, guarda i video realizzati insieme ai giovani musicisti della Civica Scuola di Musica Claudio Abbaudo e non perdere i consigli del nostro specialista.