Neonatologia

L’Unità Operativa di Neonatologia di Humanitas San Pio X si propone di fornire all’utenza della città e provincia di Milano, nonché alla popolazione della Regione Lombardia, assistenza e cure specializzate, alla madre e al neonato, in Sala Parto e nelle situazioni di emergenza neonatale, durante la degenza al Nido e in Patologia Neonatale, permettendo al neonato e ai suoi genitori di costituire, sin dalle prime ore di vita, un forte legame familiare.

Vengono regolarmente accolti ed assistiti neonati a termine, neonati pretermine, (fino a 34 settimane e.g.), neonati di basso peso alla nascita, neonati affetti da patologia cardio-respiratoria, chirurgica, infettivologicao malformativa, che necessitano di rigoroso monitoraggio clinico e strumentale o di supporto respiratorio non invasivo.

Favorire un precoce contatto ed una profonda conoscenza della coppia madre-neonato costituisce uno dei principali obiettivi della attività clinica dell’Unità Operativa di Neonatologia, il cui personale medico ed infermieristico è particolarmente sensibile ed attento a creare e mantenere condizioni ambientali di sicurezza, quiete e riservatezza che riducano al minimo indispensabile le occasioni di separazione madre-neonato. Per tale motivo, si tende a favorire la permanenza del neonato nella camera con la madre attraverso il rooming indiurno e notturno; anche il papà, con gli eventuali fratellini, ha ampia facoltà di accesso.

Il Nido è aperto, consentendo il libero ingresso alle mamme e ai papà per ricevere dal personale medico ed infermieristico informazioni riguardanti l’alimentazione del neonato, così da favorire l’allattamento esclusivo al seno come scelta nutrizionale più adeguata, l’igiene del neonato e la sua cura.

La visita clinica del neonato viene eseguita alla nascita e tutti i giorni dal Neonatologo, direttamente in camera alla presenza della mamma, insieme ad una infermiera pediatrica del Nido, in modo da verificare il benessere del neonato e l’appropriatezza dell’allattamento al seno o al biberon.

Il Neonatologo di guardia (24h/24) è comunque sempre a disposizione per ogni necessità. La permanenza al Nido si protrae per 48 ore per i nati da parto eutocico e per 72 ore per i nati da taglio cesareo, con controlli clinici ambulatoriali a breve. È attivo anche un servizio ambulatoriale infermieristico ad accesso libero per accompagnare le mamme durante le prime fasi dell’allattamento al seno, ricevendo da personale infermieristico altamente specializzato tutto il supporto necessario per instaurare e mantenere un allattamento esclusivo al seno.

A tutti i neonati verrà eseguito, prima della dimissione, il test di screening metabolico neonatale, per l’individuazione precoce di alcune rare malattie congenite, la determinazione della bilirubinemia per via transcutanea, la valutazione della funzione uditiva mediante fotoemissioni, il monitoraggio della saturazione arteriosa e della frequenza cardiaca, come strumento predittivo di cardiopatie congenite o disturbi del ritmo cardiaco e la prova del riflesso rosso, test di screening essenziale per il precoce riconoscimento di situazioni che possono compromettere in modo significativo la visione o la vita, (cataratta congenita, glaucoma, retinoblastoma, anomalie retiniche, malattie sistemiche con manifestazioni oculari e forti errori di rifrazione).

Al momento della dimissione, sarà consegnata ai genitori una relazione nella quale sono contenuti i principali dati clinici e gli eventuali accertamenti eseguiti durante la degenza, le indicazioni dietetiche consigliate, gli appuntamenti ambulatoriali suggeriti e necessari: a tutti i neonati vengono garantiti 2 controlli clinici ambulatoriali, l’esecuzione di un ECG tra il 25° ed il 40° giorno di vita, (quale accertamento che consente la precoce identificazione dei neonati a rischio di morbidità e mortalità per possibili malattie cardio-vascolari o anomalie elettriche, quali la sindrome del Qt lungo, considerata fattore di rischio per SIDS) e della ecografia del bacino, quale screening per la displasia congenita dell’anca, per le categorie di neonati a rischio.

Viene inoltre indicato il numero di telefono del Nido ed un indirizzo mail, al quale i genitori possono fare riferimento dopo la dimissione, per eventuali dubbi o chiarimenti; il personale infermieristico del Nido può essere contattato dai neogenitori a qualunque ora del giorno e della notte.

Lo stile di cura ed assistenza dell’Unità Operativa di Neonatologia pone, in senso generale, particolare attenzione alle tematiche di “umanizzazione” volte a favorire le varie fasi della relazione tra il neonato, fisiologico o patologico, e la sua famiglia, con particolare riguardo alla promozione dell’allattamento al seno e alla conoscenza delle diverse modalità di comunicazione del neonato stesso. Per conservare solo le emozioni più belle della maternità.

Presso l’Unità Operativa di Neonatologia è attivo l’Ambulatorio Baby Green che offre consulenze personalizzate per le mamme vegetariane e vegane durante l’allattamento, lo svezzamento e l’alimentazione dei loro bambini.