Colonscopia

La colonscopia è un esame diagnostico eseguito dal Dipartimento di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva.

Che cos’è la colonscopia?

Il colon è formato dagli ultimi 150 o 180 centimetri di intestino, terminanti nel retto e nell’ano. La colonscopia permette di controllare la superficie del colon inserendo, tramite l’ano, un tubo sottile e flessibile che viene fatto avanzare gradualmente mentre si introduce aria per distendere le pareti dell’intestino.

Sono previste norme di preparazione all’esame?

Il colon deve essere perfettamente pulito per ottenere una procedura accurata e completa, perciò le istruzioni devono essere rispettate attentamente.

Scarica le NORME DI PREPARAZIONE all’esame

Posso continuare ad assumere i miei farmaci?

È possibile continuare a prendere normalmente i farmaci, anche la stessa mattina della procedura. Un’eccezione è costituita dagli integratori di ferro, che devono essere sospesi una settimana prima della procedura. Nel caso di assunzione di anticoagulanti o antiaggreganti (come aspirina, persantin, coumadin, sintrom, plavix o iscover), ci si dovrà rivolgere al medico per definirne la modalità di sospensione nei giorni prima della procedura.