Ecografia

Che cos’è l’ecografia?

L’ecografia è una tecnica di diagnostica per immagini di facile esecuzione, che sfruttano diversi specialisti che si rivolgono al medico ecografista per un approfondimento che serve alla diagnosi. L’ecografia si avvale degli ultrasuoni per avere un’immagine precisa degli organi indagati.

Se in origine l’ecografia veniva usata prevalentemente in campo internistico e ginecologico, oggi è un esame di routine basilare cui si ricorre spesso in ambito diagnostico (internistico, chirurgico, ginecologico, endocrinologico, urologico, ostetrico, ortopedico).

A cosa serve?

Il campo di applicazione dell’ecografia è molto ampio, è un esame che permette di acquisire immagini degli organi osservati. A parte ad esempio le ossa, che non sono visibili, tutto il resto è chiaramente osservabile: l’ecografia mostra tutto ciò che è di consistenza parenchimale (il fegato, i reni) e tutto ciò che è liquido (vescica, cisti, ematomi).

L’ecografia non ha solo un fine diagnostico, viene infatti usata moltissimo come guida per operazioni di tipo interventistico: biopsie, drenaggi di ascessi, posizionamento di cateteri. Si tratta di interventi eseguiti dal medico ecografista in collaborazione con il chirurgo, dell’epatologo o dello specialista che manda il paziente all’intervento.

Sono previste norme di preparazione all’esame?

L’esame che non richiede nessun tipo di preparazione speciale del paziente. Possono essere utili certe semplici accortezze che vengono illustrate al momento della prenotazione, quali digiunare o bere abbondantemente prima di sottoporsi all’esame.

Quali pazienti possono sottoporsi all’esame?

Non esistono limitazioni o controindicazioni nel sottoporsi a questo esame.

L’esame è doloroso o pericoloso?

È ormai sicuro che gli ultrasuoni sono inoffensivi per l’organismo; non esistono dunque limitazioni o controindicazioni nel sottoporsi a questo tipo di esame.

Come si svolge?

Mediante una sonda che invia ultrasuoni (sistemata sul corpo del paziente o, in specifiche ecografie, inserita per esempio in vagina o nell’ano) il medico ecografista è in grado di “vedere” all’interno del corpo umano.